Login

Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Articoli > Articoli di Storia ed Uniformologia > Civile > Honda Team Gresini di A. Barros, 1998 - L. Resta
Honda Team Gresini di A. Barros, 1998 - L. Resta
Published by Afabri on 2007/10/22 (1320 reads)
Honda Team Gresini di A. Barros, 1998 - L. Resta
HONDA TEAM GRESINI DI A. BARROS, 1998


Autore: Lorenzo Resta




Il Modello rappresenta la moto che nel 1998 è stata messa a disposizione dal team Gresini al pilota brasiliano Alexandre Barros. La moto in versione "clienti" cioè data in leasing dalla Honda al team italiano è risultata costantemente una delle più veloci e meglio gestite nel corso della stagione; ottenendo due terzi posti nei GP di Brno e Buenos Aires e classificandosi quinta assoluta al termine della stagione.

La principale caratteristica di questo modello è la colorazione che riprende i colori della bandiera brasiliana lungo tutta la carena in onore del pilota Carioca e dello sponsor (città di Rio) che hanno permesso al Team di affrontare le spese stagionali.
Per riprodurre la livrea giallo/verde/blu ho utilizzato spray della Tamiya spruzzati ad aerografo dopo averli riversati in fiale di vetro 1998, dopo aver opportunamente mascherato la carrozzeria. Per i cerchi ho utilizzato l'oro della Acclad sempre ad aerografo. Le decals sono delle rarissime decals della francese Renaissance in tiratura limitata a 1500 pezzi risalenti ad almeno 6 anni fa. Purtroppo la qualità pessima delle decals stesse e il cattivo invecchiamento del supporto non mi hanno aiutato nella posa che non sempre risulta priva da imperfezioni (Sig!). Il lavoro fatto sulla carena è stato preceduto da un lungo lavoro sul telaio, e sul motore il cui air box è stato completamente rivestito da decals "carbonio" della Detail Master.
Uno studio accurato dell'impianto elettrico mi ha consentito di ricostruirne una parte e anche una parte dei condotti trasparenti per il recupero dei vapori della benzina , dell'acqua in ebollizione e dell'olio dei freni è stata sostituita o aggiunta con tubi della Sakatsu, dipinti poi in rosso e verde translucido.
Le gomme sono usurate per riprodurre l'usura causata dall'attrito con l'asfalto. Le vernici della Acclad sono state impiegate anche per il telaio precedentemente riempito con stucco epossidico della Tamiya (Alluminio) e per gli scarichi (Cromo).

La moto in questione rappresenta quella giunta terza a Buenos Aires per il gran premio Malboro di Argentina il 25 Ottobre del 1998, quattordicesimo round del mondiale. Altri risultati di rilievo sono il terzo a Brno, i due quinti posti e i quattro quarti ottenuti precedentemente.


Navigate through the articles
Previous article Honda RC211V di Shinichi Itoh - L. Resta Honda NSR 500 di Loris Capirossi - L. Resta Next article
The comments are owned by the author. We aren't responsible for their content.
Author Thread